Pubblicato il: 7 Novembre 2020 alle 11:07 am

Cambia la forma, non la sostanza della Giornata Nazionale della Colletta alimentare

di redazione

“Cambia la forma, non la sostanza”.

Questo sloga sintetizza egregiamente le modalità con cui anche quest’anno si farà la 24esima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.

A causa delle circostanze sanitarie dell’Italia le modalità della raccolta cambieranno. Gli organizzatori parlano di una Colletta “dematerializzata”. Infatti le persone saranno invitate non ad acquistare generi alimentari, ma a fare dei versamenti on line attraverso card. Infatti, l’inclusione della Sicilia nella zona arancione delle regioni ad alto rischio contagio covid- 19 impediscono la presenza di volontari all’ingresso dei supermercati al fine di evitare assembramenti. Per motivi di sicurezza sanitaria non ci saranno di conseguenza passaggi di mano in mano di confezioni di cibo né distribuzione di sacchetti da utilizzare per la raccolta o di volantini

Proprio per questi motivi, da subito è possibile effettuare versamenti : basta andare sul sito https://www.bancoalimentare.it/it e seguire le semplici istruzioni indicate.

Inoltre quest’anno anche se la Giornata della Colletta Alimentare rimane fissata come da tradizione per l’ultimo sabato di novembre, esattamente il 28, nei fatti si svolgerà in tutta Italia e con modalità diverse a seconda le regioni dal 21 novembre all’8 dicembre, proprio per dare tempo a tutti di dare il proprio contributo. Il valore economico dei versamenti verrà trasformato in cibo e consegnato alle sedi locali dei Banchi, che poi, come di consueto, lo consegneranno alle realtà caritative che aiutano le persone bisognose.

La comunicazione sarà quest’anno l’arma vincente. Infatti sarà fondamentale far conoscere come partecipare alla Colletta e diffondere nei giorni precedenti le nuove modalità di svolgimento tra amici, colleghi di lavoro, compagni di scuola, parenti. Serve un passaparola che raggiunga il maggior numero di persone.

Il Papa ha promosso per il 15 novembre la Giornata mondiale dei poveri, alla quale aderiscono molte realtà associative. Il Banco alimentare partecipa attraverso la Giornata della Colletta. A tal fine invita ad un gesto comune di preghiera: la recita del Rosario l’11 novembre alle 21, presieduta dal presidente della Consulta degli organismi socio-assistenziali della Cei, l’arcivescovo di Gorizia monsignor Redaelli, che verrà trasmessa in diretta su TV2000.

In preparazione alla Giornata

Lunedì 9 novembre alle ore 21,00, Sul Canale YouTube CMC (Centro Culturale di Milano), ci sarà un dialogo a più voci cui parteciperanno:

Giovanni Bruno, Presidente Fondazione Banco Alimentare,

Mariella Enoc, Presidente Ospedale Bambin Gesù

Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione Sussidiarietà,

Cardinal Matteo Zuppi, Arcivescovo di Bologna

Coordina Camillo Fornasieri Centro Culturale di Milano.

Recommended For You

About the Author: Francesco Inguanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *