Pubblicato il: 15 Settembre 2020 alle 5:34 pm

Per ricordare i venti anni di Giornotto

Venti anni fa proprio di questi giorni vedeva la luce Giornotto, Mensile d’informazione, formazione e cultura pastorale dell’Arcidiocesi di Monreale.

Così mons. Antonino Dolce, che ne fu il fondatore, ricorda la nascita della testata. “Nasce come un piccolo seme, che messo sottoterra, produce il suo frutto. Da tempo si sentiva il bisogno in diocesi di uno strumento capace di far circolare le tante istanze di quel rinnovamento pastorale che, partendo dal Concilio Vaticano, avevano profondamente mutato il volto della nostra Chiesa diocesana. Nello stesso tempo, un periodico avrebbe dato l’opportunità di portare a conoscenza di tutti le molteplici iniziative sia degli Uffici diocesani che delle Parrocchie”.

Attorno a don Antonino Dolce, allora Vicario episcopale per la Pastorale, si raccolsero: don Enzo Bellante, in quel tempo Rettore del Seminario, la Dott.ssa Elisabetta Brugè, Direttore dell’Ufficio Scuola e Università, e in seguito si aggiunsero la Dott.ssa Mariella Settimo di f. m. e altri ancora, sostenuti e incoraggiati dall’ Arcivescovo, mons. Pio Vittorio Vigo. Fu questo il primo comitato di redazione.

La celebrazione di questi venti anni di attività è avvenuta domenica 13 settembre 2020 a Terrasini (PA) all’interno della manifestazione: “I media della CEI … insieme per passione”, nata dalla stretta collaborazione tra l’Associazione “Così, per… passione!”, la diocesi di Monreale, attraverso l’Ufficio per le Comunicazioni sociali e con il sostegno del Comune di Terrasini, dell’Assessorato regionale dei Beni Culturali e della Identità siciliana, e le testate giornalistiche di Avvenire, TV2000 e inBlu Radio e SIR – Servizio Informazione Religiosa, che sono i media di riferimento della Conferenza Episcopale Italiana,

Nella giornata conclusiva della manifestazione di Terrasini hanno preso la parola Mauro Ungaro e Francesco Inguanti, attuale direttore. A conclusione è stata consegnata a mons. Antonino Dolce un attestato in ricordo del suo impegno.

Nell’occasione è stata stampato un numero speciale della rivista che porta l’editoriale di Mauro Ungaro, nella sua qualità di Presidente della Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), un articolo di mons. Antonino Dolce, che ripercorre le tappe più salienti di questi venti anni, e una ampia intervista dell’Arcivescovo mons. Michele Pennisi.

Recommended For You

About the Author: Francesco Inguanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *