Pubblicato il: 31 Maggio 2019 alle 4:24 pm

Un modo innovativo per visitare la Cattedrale di Monreale

Dal mese di giugno di quest’anno i visitatori del Duomo di Monreale avranno a disposizione un modo nuovo e più moderno per ammirare i mosaici e comprenderne il valore artistico e religioso. Si tratta di una App gratuita ideata e realizzata da due giovani della nostra provincia Antonino Tocco e Piero Spica, che avendo deciso di rimanere in Sicilia si sono inventati questo strumento che è divenuto ormai un lavoro.

Hanno costituito tre anni fa la EasyTour, un’associazione giovane e dinamica il cui obiettivo è digitalizzare e innovare i siti turistici. Hanno così fornito un‘esperienza unica nel suo genere in un settore importante e strategico per l’economia della nostra regione. L’app attualmente in campo sfrutta dei dispositivi bluetooth (beacon) per notificare all’utente quando si trova vicino ad un punto di interesse, modificando l’approccio di accesso alle informazioni. Non è l’utente a cercare le informazioni ma le informazioni a raggiungere l’utente. L’app è tradotta in 3 lingue: (italiano, inglese e francese) e sarà a breve disponibile anche in tedesco e spagnolo. Inoltre l’app integra delle immagini a 360° che permettono di avere un’anteprima delle bellezze che si incontreranno durante la visita o di rivivere le emozioni della visita successivamente. Nella seconda versione disponibile per la fine dell’estate saranno aggiunte le seguenti funzionalità. Comandi vocali che consentiranno ad utenti ipovedenti o con disabilità motorie di poter interagire con l’applicazione liberamente. Realtà aumentata: in tal modo inquadrando alcuni particolari si avrà accesso, grazie all’intelligenza artificiale, a contenuti esclusivi tipo video o ulteriori informazioni. Virtual tour: la funzionalità di immagini a 360° sarà ampliata per consentire l’intera visita sotto forma di immagini a 360° dando la possibilità di passare da un’ambiente all’altro. Ad inizio 2020 è inoltre previsto un completo restyling grafico per migliorare l’esperienza utente e l’implementazione di una piattaforma che dia la possibilità di inserire contenuti alle guide turistiche ricevendo una fee. L’App entra in funzione dopo essere stata scaricata inserendo il numero di codice del biglietto di ingresso del costo di 5 euro.

Alla presentazione l’Arcivescovo mons. Michele Pennisi ha esaltato l’impegno di questi giovani i quali sono giunti a questo qualificante risultato dopo aver fatto una esperienza all’interno del Progetto Policoro, l’iniziativa avviata da tempo dalla Chiesa Italiana che ha consentito a tanti giovani di intraprendere nel Mezzogiorno attività imprenditoriali alcune delle quali di grande livello. Nell’occasione ha anche comunicato che al prossimo Meeting di Rimini di fine agosto sarà esposta una mostra sul Duomo di Monreale che attraverso foto, cartelli ed alcuni oggetti preziosi provenienti dal museo Diocesano, farà rivivere ai visitatori, si calcola che in una settimana siano circa 700.000, le sensazioni e l’atmosfera di quanti giungono a Monreale. Ha inoltre anticipato che quest’anno l’Associazione Russia Cristiana ha deciso di dedicare ai mosaici del duomo il suo tradizionale calendario. “Si tratta più precisamente – ha spiegato – di un libro calendario con fogli quindicinali che riportano una accurata descrizione delle foto riprodotte. In passato sono stati dedicati ad importanti rappresentazione dell’arte cristiana e bizantina. I testi di quest’anno sono stati appositamente scritti dal parroco don Nicola Gaglio. Il calendario è riprodotto in numerosissime lingue, anche orientali e consentirà quindi di far conoscere la bellezza e il valore dei mosaici anche a popoli per noi lontani”.

Vive congratulazione e apprezzamento è stato espresso all’iniziativa anche dal nuovo sindaco di Monreale, Alberto Arcidiacono, che si è impegnato a proseguire in sinergia con la Diocesi altre iniziative al fine di facilitare l’arrivo di un sempre maggior numero di turisti nella città di Guglielmo. La presentazione è avvenuta nella cappella di San Benedetto del duomo con la partecipazione del presidente del Consiglio Marco Intravaia, dell’assessore Geppino Pupella, del parroco della Cattedrale don Nicola Gaglio.

Recommended For You

About the Author: Francesco Inguanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *