Sabato 26 novembre torna la Giornata della Colletta Alimentare

0
23 views

di redazione

Sabato 26 novembre 2022 torna la Giornata Nazionale della Colletta alimentare. Giunta alla 26° edizione e lasciate alle spalle le fatiche e le complicazioni degli anni del covid, sabato 26 novembre in circa 11.000 supermercati in tutta Italia si potranno acquistare alimenti non deperibili da donare alle persone in difficoltà, aiutate dalle strutture caritative territoriali.

Oltre 140.000 volontari inviteranno a comprare prodotti a lunga conservazione: verdura in scatola, tonno e carne in scatola, polpa o passata di pomodoro, olio, alimenti per l’infanzia come omogeneizzati o latte in polvere. I volontari indosseranno una pettorina arancione, nuovo colore di riconoscimento presente nel logo Banco Alimentare e che verrà utilizzato anche per i sacchetti forniti per fare la spesa.

Anche durante la pandemia il Banco alimentare ha svolto il suo compito strategico e insostituibile e bastano solo pochi dati per evidenziarne l’importanza.

L’anno scorso sono state raccolte in Italia oltre 7.000 tonnellate di prodotti. In tutta la Sicilia sono stati coinvolti 1.200 supermercati, circa 5000 volontari e sono state raccolte circa 376,6 tonnellate di nei alimentari. Nella Sicilia Occidentale si è svolta in circa 350 Supermercati, con il contributo di più di 2000 volontari ed un ricavato di circa 148 tonnellate raccolte.

E quest’anno?

Lo abbiamo chiesto a Santo Giordano, presidente del Banco della Sicilia occidentale che copre le provincie di Palermo, Trapani e Agrigento.

“I conti si fanno sempre alla fine – ci dice – però ad oggi giovedì 24 nella sola Sicilia Occidentale hanno aderito circa 430 supermercati, più dell’anno scorso. Per quanto riguarda i volontari abbiamo notato un notevole interesse dopo gli anni del covid: c’è voglia di ripartire e la Colletta è certamente una buona occasione”.

Gli chiediamo allora qualche dato su coloro che usufruiscono dei servizi del Banco.

“Gli assistiti di quest’anno sono 116.000 con un incremento rispetto all’anno scorso di 16.000 persone, segno inequivocabile che il bisogno è in crescita, come dicono tutti i rilevatori nazionali. Le strutture caritative che assistono queste persone sono 277”.

Per finire gli chiediamo cosa si attende per la giornata di sabato.

“Prima e al di là della quantità delle derrate raccolte, ci attendiamo una grande ripresa della voglia della gente di condividere questo gesto non solo nelle persone dei volontari, ma anche di coloro cui chiederemo all’ingresso dei punti vendita di donare anche un solo chilo di pasta. Gli anni del covid ci hanno insegnato che la sensibilità del nostro popolo per chi più ha bisogno non è mai venuta meno. Sabato ci aspettiamo una splendida conferma”.

Dal 26 novembre 2022 la Colletta Alimentare proseguirà anche online. Sarà infatti possibile continuare a donare alimenti su Amazon.it/bancoalimentare, Carrefour.it, Esselungaacasa.it e EasyCoop.com. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.colletta.bancoalimentare.it.

La Colletta Alimentare, gesto con il quale la Fondazione Banco Alimentare Onlus aderisce alla Giornata Mondiale dei Poveri 2022 indetta da Papa Francesco, è resa possibile grazie alla collaborazione dell’Esercito Italiano, dell’Associazione Nazionale Alpini, dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, della Federazione Nazionale Italiana Società di San Vincenzo De Paoli ODV, della Cdo Opere Sociali e del Lions Club International.

Main sponsor: UnipolSai Assicurazioni, Eni, Coca-Cola

Partner istituzionale: Intesa Sanpaolo

Partner logistico: Poste Italiane, Number 1 Logistics Group, Gruppo Lactalis in Italia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here